Progetto A.G.I.S.C.O. Regione Lazio 2012

 INVITO A PRESENTARE PROPOSTE NELL’AMBITO DEL PROGETTO   A.G.I.S.C.O.   Apprendimento per Generare Innovazione, Sviluppo delle Competenze e Occupazione Regione Lazio   L’Avviso pubblico “A.G.I.S.C.O. Apprendimento per Generare Innovazione, Sviluppo delle Competenze e Occupazione” (d’ora innanzi indicato come “Agisco” o “Avviso”) si prefigge di offrire un sostegno di natura formativa alle imprese del territorio laziale,

 INVITO A PRESENTARE PROPOSTE NELL’AMBITO DEL PROGETTO

 

A.G.I.S.C.O.

 

Apprendimento per Generare Innovazione, Sviluppo delle Competenze e Occupazione

Regione Lazio

 

L’Avviso pubblico “A.G.I.S.C.O. Apprendimento per Generare Innovazione, Sviluppo delle Competenze e Occupazione” (d’ora innanzi indicato come “Agisco” o “Avviso”) si prefigge di offrire un sostegno di natura formativa alle imprese del territorio laziale, con particolare riferimento alle PMI. Risultato delle azioni dovrà essere quello di rafforzare la capacità delle imprese di sostenere la propria presenza sul mercato, avviando o migliorando le proprie capacità produttive, quelle di innovazione dei prodotti e dei processi ovvero politiche di rete e di internazionalizzazione.

Partendo dall’assunto, chiaramente definito dal “Piano Lazio 2020”, che sviluppo economico sostenibile e occupazione di qualità si raggiungono e si mantengono attraverso la crescita e la manutenzione del patrimonio di professionalità e di competenze presenti sul mercato del lavoro, Agisco si pone l’obiettivo di dare opportunità di accesso ad un lavoro regolare e conforme alle competenze dei lavoratori, così come di realizzare le condizioni per favorire il successo di impresa e la possibilità di sviluppo di ogni professionalità attraverso percorsi individualizzati di crescita. In linea pertanto con quanto stabilito anche dalle disposizioni della legge n. 196/1997 in materia di promozione della formazione continua e dalla legge 236/1993 art. 9, per finanziare Piani Formativi Aziendali, Territoriali o Settoriali, anche ai sensi della legge 53/2000, l’Avviso, partendo dalle caratteristiche del contesto socio economico del territorio della Regione, si fonda sull’integrazione dei sistemi. È infatti necessario sostenere simultaneamente:

· i lavoratori, favorendo un continuo aggiornamento delle loro competenze e seguendoli nelle

transizioni che spesso ne accompagnano, anche drammaticamente, la crescita professionale;

· i territori, cogliendone le potenzialità, le competenze distintive, rendendoli attrattivi ed

investendo in uno sviluppo coerente con la sostenibilità ambientale e la qualità della vita;

· i contesti produttivi, favorendone l’adattabilità alle esigenze del mercato realizzata nel

rispetto delle regole e dell’etica, anche stimolando una continua propensione

all’innovazione.

Agisco è pertanto finalizzato a sostenere non una formazione aziendale di natura generalista, ma una formazione strettamente correlata al fabbisogno aziendale che verta su tematiche di natura tecnica e gestionale, anche in considerazione delle seguenti priorità:

· innovazione tecnologica;

· innovazione di processo e gestionali;

· introduzione di sistemi di automazione industriale;

· sostegno alla costituzione di reti tra imprese;

· sostegno ai processi di internazionalizzazione di singole imprese o di reti;

· implementazione di sistemi di certificazione ambientale;

· implementazione di sistemi di risparmio energetico.

L’Avviso è diretto quindi a sostenere interventi di formazione in azienda che presentino l’impegno alla assunzione ed alla continuità occupazionale dei lavoratori tramite contratti di lavoro subordinato da parte di imprese operanti in settori produttivi che necessitano di innovazione e valorizzazione del territorio regionale, in un’ottica di sviluppo e rilancio delle attività produttive e dei connessi livelli occupazionali.

Le azioni formative intraprese dalle aziende devono avere come obiettivi l’aumento della competitività dell’impresa ed il rafforzamento professionale ed occupazionale dei lavoratori.

Gli interventi formativi che verranno proposti con il presente Avviso devono prevedere, ai fini della continuità lavorativa, dell’incremento occupazionale e delle politiche di genere, azioni caratterizzate da “celerità nel dare risposte alle aspettative dei singoli”, nonché “trasparenza ed accessibilità nei percorsi formativi”, in attuazione di quanto previsto dalle norme ex L.236/93, articolo 9.

Posts Carousel

Lascia un Commento

Devi essere registrato per pubblicare un commento.

Ultime Notizie

Top Autori

Più Commentati

Video in Evidenza