MARCIANO IN AUDIZIONE REGIONE LAZIO: COLLEGATO EQUILIBRATO MA RIDURRE TASSE PER IMPRESE

MARCIANO IN AUDIZIONE REGIONE LAZIO: COLLEGATO EQUILIBRATO MA RIDURRE TASSE PER IMPRESE

  “Innanzi tutto vi ringrazio anche a nome della Confederazione europea delle piccole imprese CEPI per averci coinvolto e consultato in questa audizione. Che riguarda un collegato al bilancio della regione tanto più importante perché alla fine della pandemia, almeno speriamo tutti, e alla vigilia dell’arrivo dei fondi del PNRR. Abbiamo notato in questo provvedimento,

 

“Innanzi tutto vi ringrazio anche a nome della Confederazione europea delle piccole imprese CEPI per averci coinvolto e consultato in questa audizione. Che riguarda un collegato al bilancio della regione tanto più importante perché alla fine della pandemia, almeno speriamo tutti, e alla vigilia dell’arrivo dei fondi del PNRR. Abbiamo notato in questo provvedimento, parziale perché aggiuntivo alla legge di stabilità regionale 2021 ma comunque significativo, l’attenzione al mondo produttivo che speravamo.”

Così il presidente della confederazione europea delle piccole imprese Rolando Marciano intervenendo all’audizione della IV Commissione Consiliare Permanente “Bilancio, programmazione economico-finanziaria, partecipazioni regionali, federalismo fiscale, demanio e patrimonio” sul Proposta di legge regionale n.294 del 19 maggio 2021, concernente: “Disposizioni collegate alla legge di stabilità regionale 2021 e modificazioni di leggi regionali”.

“Certo avremmo voluto forse vedere una tabella con più interventi per le piccole e medie imprese messe in difficoltà dalla pandemia. Forse qualcosa in più per il settore del turismo e forse qualcosa in meno per altre voci a nostro avviso meno essenziali e comprensibili per chi con il proprio lavoro costituisce il vero tessuto economico ed occupazionale del Paese.”

“In particolare riteniamo necessario – ha sottolineato Marciano – anche a causa della pandemia che ha messo a dura prova le nostre imprese una riduzione delle tasse regionali. Per quanto progetti siano una risorsa e un’opportunità crediamo servano nell’immediatezza dei provvedimenti che diano ossigeno alle imprese. Stringendo i denti siamo riusciti ad attraversare questo periodo abbiamo bisogno però di poter contare su qualcosa di immediato e reale.”

“La nostra confederazione ha come sua ragione sociale la difesa e la rappresentanza degli interessi dei piccoli e microimprenditori per i quali forse sarebbe il caso di  immaginare misure ad hoc per impedire che la crisi riesca a trasformarli i quegli zombie di cui parlava il presidente Draghi prima di cominciare a guidare il Paese.”

CEPI
CEPI
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Lascia un Commento

Ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679, l'indirizzo email non sara comunicato a terzi e verra utilizzato solo per l’invio delle comunicazioni della Confederazione CEPI - Leggi Informativa. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Cancel reply

Ultime Notizie

Top Autori

Più Commentati

Video in Evidenza