Intervento del Presidente Marciano all’incontro con il Presidente dell’ESBA Tina Sommer

Intervento del Presidente Marciano all’incontro con il Presidente dell’ESBA Tina Sommer

Saluto calorosamente il Presidente ESBA S.ra Tina Sommer. Personalmente e a nome di tutta CEPI-UCI do il benvenuto nella nostra sede al Presidente Sommer, convinti come siamo che dall’incontro di oggi possano nascere collaborazioni importanti per lo sviluppo, la crescita e la partecipazione delle Piccole Imprese al sistema produttivo non solo europeo ma mondiale. Siamo

Saluto calorosamente il Presidente ESBA S.ra Tina Sommer.
Personalmente e a nome di tutta CEPI-UCI do il benvenuto nella nostra sede al Presidente Sommer, convinti come siamo che dall’incontro di oggi possano nascere collaborazioni importanti per lo sviluppo, la crescita e la partecipazione delle Piccole Imprese al sistema produttivo non solo europeo ma mondiale.
Siamo convinti che una regolamentazione EUROPEA nei diversi comparti dell’apparato istituzionale – fiscale, delle infrastrutture, del territorio, normativa ed amministrativa -, possa collocare le Piccole Aziende al centro dei processi decisionali, se è vero come è vero, che solo in Italia, ma il dato europeo non si discosta di molto, la quasi totalità di P.M.I. (il 95%) è costituita da imprese con meno di 10 addetti.
E’ per questa ragione che CEPI-UCI vede con molto interesse la comunicazione della
Commissione Europea già del 25 Giugno 2008 dal titolo “SMALL BUSINESS ACT”.
L’agenda disegnata da Bruxelles nel 2008 contemplava una lista di dieci principi guida, volti a migliorare l’ambiente economico nel quale operano le P.M.I. Non li elenco perché credo che essi siano patrimonio di tutto il mondo associativo e quindi non possiamo che accoglierli con soddisfazione.Ma credo che, se i governi non si organizzano per fare proposte concrete per ogni principio, in collaborazione con le associazioni, quali noi siamo, gli stessi potrebbero rimanere dei buoni propositi, senza raggiungere il risultato per il quale sono stati ispirati.Pensare che le imprese interessate sono circa 6 milioni con oltre 9 milioni di occupati dà il senso del lavoro che ci aspetta. L’importante per noi è soprattutto uno dei principi della lista: “Pensare anzitutto in piccolo”.Troppe volte si è parlato delle piccole imprese e troppe volte si sono succedute leggi che niente hanno a che fare con le piccole imprese.Penso che insieme si possa lavorare nel futuro per affrontare le problematiche dei piccoli imprenditori.Le nostre esperienze, i nostri incontri su tematiche specifiche potranno dare quel contributo indispensabile per la vera crescita dei “piccoli”. E’ per questo che le chiediamo, Signor Presidente, di dare seguito a questo incontro di conoscenza con altri di lavoro specifico nell’interesse non solo dell’imprenditoria ma della Società Europea nella sua interezza.

Posts Carousel

Lascia un Commento

Devi essere registrato per pubblicare un commento.

Ultime Notizie

Top Autori

Più Commentati

Video in Evidenza