CEPI, MARCIANO: FLAT TAX E CONTRATTO AGROALIMENTARE PER VERO RILANCIO ECONOMICO

  “Il settore dell’agroalimentare e della valorizzazione del Made in Italy può rappresentare oggi uno dei punti nodali per il rilancio dell’economia e del Pil del nostro Paese. Flat Tax per il settore agroalimentare e un contratto agroalimentare a fianco di quelli agricolo e industria sono le due proposte che la Confederezione europea delle piccole

 

“Il settore dell’agroalimentare e della valorizzazione del Made in Italy può rappresentare oggi uno dei punti nodali per il rilancio dell’economia e del Pil del nostro Paese. Flat Tax per il settore agroalimentare e un contratto agroalimentare a fianco di quelli agricolo e industria sono le due proposte che la Confederezione europea delle piccole imprese – CEPI avanza.”

Così Rolando Marciano Presidente di CEPI raccoglie riflessioni e argomenti da #Agrocepi federazione agroalimentare di CEPI.

“Oggi – prosegue Marciano-  si discute se sia possibile l’introduzione di una flat tax che abbia anche il fine di ridurre il carico fiscale sulle imprese italiane ebbene, noi crediamo che una soluzione realmente percorribile sia quella di introdurre la flat tax in maniera selettiva riservandone l’applicazione in una prima fase alle imprese dell’agroalimentare che si aggreghino in filiere e reti per dar vita a progetti di valorizzazione del Made in Italy sui mercati nazionali ed esteri. Pensiamo inoltre che sia imprescindibile prevedere a fianco al contratto agricolo e al contratto industria, anche il CONTRATTO AGROALIMENTARE. Le imprese di trasformazione dei prodotti agricoli italiani, potrebbero così assumere lavoratori da definirsi, lavoratori agroalimentari.”

“Otterremmo quindi Ires e Irpef più basse e un cuneo fiscale meno largo per le imprese dell’agroalimentare.”

“Queste misure – ha concluso Rolando Marciano- porterebbero enormi vantaggi sia in termini di crescita sia di maggiori investimenti delle imprese in ricerca, innovazione e promozione, nonché un forte aumento occupazionale. Sapendo quanto sia importante in questa fase essere propositivi chiederemo al nostro centro studi di elaborare una delle proposte articolate che consegneremo nelle mani del governo.”

CEPI
CEPI
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Lascia un Commento

Ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679, l'indirizzo email non sara comunicato a terzi e verra utilizzato solo per l’invio delle comunicazioni della Confederazione CEPI - Leggi Informativa. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Cancel reply

Ultime Notizie

Top Autori

Più Commentati

Video in Evidenza