Bando attività ricettive, della ristorazione e dei servizi turistici e culturali – Regione Calabria

Bando attività ricettive, della ristorazione e dei servizi turistici e culturali – Regione Calabria

L’obiettivo della misura è quello di Sostenere le imprese nei settori della ricettività extralberghiera, della ristorazione di qualità e dei servizi turistici e culturali.   Beneficiari Possono presentare domanda, in forma singola o associata: Le micro, piccole e medie imprese (MPMI), indipendentemente dalla loro forma giuridica; I lavoratori autonomi; Le persone fisiche che intendono costituire un’impresa. L’unità operativa dei beneficiari deve trovarsi presso

L’obiettivo della misura è quello di Sostenere le imprese nei settori della ricettività extralberghiera, della ristorazione di qualità e dei servizi turistici e culturali.

 

Beneficiari

Possono presentare domanda, in forma singola o associata:

  • Le micro, piccole e medie imprese (MPMI), indipendentemente dalla loro forma giuridica;
  • lavoratori autonomi;
  • Le persone fisiche che intendono costituire un’impresa.

L’unità operativa dei beneficiari deve trovarsi presso un Comune calabrese, ad esclusione di quelli rientranti nella Strategia Regionale Aree Urbane.

 

Interventi ammissibili

Gli interventi devono essere finalizzati a:

  • Ambito 1: consentire alle strutture ricettive il conseguimento dei requisiti minimi o dei livelli di classificazione più elevati previsti dalla normativa regionale;
  • Ambito 2: migliorare la qualità e la conoscenza delle produzioni enogastronomiche tipiche e di eccellenza regionali;
  • Ambito 3: accrescere l’offerta di servizi turistici e culturali innovativi.

 

Spese Ammissibili

  • Progettazioni, studi di fattibilità, spese di fidejussione;
  • Macchinari, impianti, arredi e attrezzature; mezzi mobili, identificabili singolarmente e a servizio esclusivo dell’unità produttiva;
  • Opere murarie per la riqualificazione, il recupero, le sistemazioni esterne e impiantistiche;
  • Programmi informatici, diritti di brevetto, licenze, know-how o altre forme di proprietà intellettuale;
  • Servizi reali per la risoluzione di problematiche di tipo gestionale, tecnologico, organizzativo, commerciale, produttivo e finanziario. I servizi reali ammissibili sono relativi alle aree di attività: marketing e vendite, organizzazione e sistemi informativi, innovazione.

 

Agevolazioni

Gli aiuti sono riconosciuti nella forma di contributo in conto capitale, concessi a copertura delle spese sostenute.

L’agevolazione può essere concessa con un’intensità di aiuto pari a:

  • 100% delle spese ammissibili fino al limite di € 70.000,00 per progetto e fino al contributo massimo concedibile in regime de minimis per i progetti presentati da imprese a prevalente gestione e partecipazione giovanile fino a 29 anni compiuti alla data di presentazione della domanda:
    • i) per le imprese individuali: il titolare deve essere un giovane;
    • ii) per le società di persone e per le cooperative: maggioranza numerica di giovani superiore al 50% della compagine sociale e del capitale;
  • iii) per le società di capitali e soggetti consortili: le quote di partecipazione al capitale devono essere per almeno i 2/3 di proprietà di giovani e gli organi di amministrazione devono essere costituiti per almeno i 2/3 da giovani;
  • 60% delle spese ammissibili fino al contributo massimo concedibile in regime de minimis cumulabili fino ad una intensità massima del 80%, come segue:
    • di 10 punti percentuali per i progetti presentati da imprese a prevalente gestione e partecipazione femminile e/o giovanile (fino a 35 anni compiuti alla data di presentazione della domanda):
      • i) per le imprese individuali: il titolare deve essere una donna o un giovane;
      • ii) per le società di persone e per le cooperative: maggioranza numerica di donne (e/o giovani) superiore al 50% della compagine sociale e del capitale;
      • iii) per le società di capitali e soggetti consortili: le quote di partecipazione al capitale devono essere per almeno i 2/3 di proprietà di donne (e/o giovani) e gli organi di amministrazione devono essere costituiti per almeno i 2/3 da donne (e/o giovani);
    • di 10 punti percentuali per i progetti con unità operativa in Comune calabrese con territorio compreso totalmente o parzialmente nel perimetro di un Parco nazionale o regionale.

 

L’erogazione del contributo avverrà in un massimo di tre tranche:

  • I^ quota pari al massimo al 40% del contributo a titolo di anticipazione o a titolo di avanzamento della spesa;
  • II^ quota fino ad un massimo complessivo del 90% del contributo al lordo dell’anticipo eventualmente ricevuto;
  • III^ quota nell’ambito del residuo 10%.

 

Le domande dovranno essere compilate on line, accedendo, previa registrazione, al portale Calabria Europa, sottoscritte digitalmente e inviate mediante procedura telematica a partire dalle ore 12,00 del 01 ottobre 2018 ed entro le ore 12,00 del 31 ottobre 2018.

 

Chi fosse interessato a partecipare al bando, può contattarci a info@cepitrading.com o al numero tel. 06/68891160

 Il Presidente

 Martina Marciano

Posts Carousel

Lascia un Commento

Ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679, l'indirizzo email non sara comunicato a terzi e verra utilizzato solo per l’invio delle comunicazioni della Confederazione CEPI - Leggi Informativa. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Cancel reply

Ultime Notizie

Top Autori

Più Commentati

Video in Evidenza